COMUNE DI RAPOLLA

Capofila Ambito Socio Territoriale n° 5 Vulture Alto Bradano

(Comuni di: Atella, Banzi, Barile, Forenza, Genzano di Lucania, Ginestra, Lavello, Maschito, Melfi, Montemilone, Palazzo San Gervasio, Pescopagano, Rapolla, Rapone, Rionero in Vulture, Ripacandida, Ruvo del Monte, San Fele e Venosa)

PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE INCLUSIONE FONDO SOCIALE EUROPEO 2014-2020-AV.03.2016/IT039-AV01-2020

Descrizione del Progetto:

Il PON è una misura nazionale di contrasto alla povertà rivolta alle famiglie in condizioni economiche disagiate.

  1. un sostegno economico erogato attraverso l’attribuzione di una carta di pagamento elettronica, utilizzabile per l’acquisto di beni di prima necessità;
  2. un intervento di attivazione sociale e lavorativa, che si concretizza con l’adesione dell’intero nucleo familiare ad un progetto personalizzato di presa in carico predisposto insieme ai servizi sociali del Comune di residenza, in rete con i servizi per l’impiego, i servizi sanitari e le scuole, nonché con soggetti privati attivi nell’ambito degli interventi di contrasto alla povertà, con particolare riguardo agli enti no profit.

 

Il PON finanzia solo gli interventi di attivazione, mentre il sostegno economico è finanziato con fondi nazionali

Obiettivi:

AZIONE A – RAFFORZAMENTO DEI SERVIZI SOCIALI

AZIONE B – INTERVENTI SOCIO EDUCATIVI E DI ATTIVAZIONE LAVORATIVA

AZIONE C – PROMOZIONE DI ACCORDI DI COLLABORAZIONE IN RETE

 

Attraverso il PON si intende in particolare rafforzare i percorsi di attivazione e le reti per la presa in carico delle famiglie e delle persone fragili, nonché offrire in una unica misura tutti e tre gli elementi caratterizzanti l’inclusione attiva: sostegno economico attivazione lavorativa servizio di supporto

Risultati:

I risultati che si intendono ottenere con la misura sono dunque l’attivazione delle persone e il superamento della loro condizione di bisogno attraverso la riconquista dell’autonomia, ed in particolare favorire la creazione della infrastruttura sociale necessaria al cambio di paradigma rispetto alle misure assistenziali, che si rifletta in una migliore qualità dei servizi sociali e in una maggiore efficacia della misura nazionale di contrasto alla povertà

Comments are closed.

Close Search Window