LA MADONNA DELLA STELLA

In origine era un Eremo che un monaco basiliano ricavò dalle rovine di una cantina danneggiata dal terremoto; poi divenne Laura ed infine Chiesa regolarmente iscritta nei Registri di Camera della Santa Sede, nonostante le ridottissime dimensioni.
Con ogni probabilità è l'eremo più antico del paese, essendo l'unico citato sia dalla storiografia bizantina che dalle opere più famose dei critici d'arte.
Sulla parete di fondo una pittura bizantina dell'XI secolo rappresenta la Madonna della Stella con in braccio il Bambino Gesù. Si nota che, diversamente da come generalmente è rappresentato nella storia dell'arte bizantina, il Bambino non ha il braccio alzato in segno di benedizione, ma dà l'impressione di reggere in mano la fulgida stella che vistosa brilla sul petto della Madonna. La rappresentazione ritrae al centro la Madonna;
San Biagio a destra e San Michele a sinistra, che con un piede scaccia il demonio

      .