Salta al contenuto principale di pagina Salta al menu principale di pagina
Carattere
Incrementa grandezza carattere Decrementa grandezza carattere Grandezza default del carattere
Tu sei qui: Home arrow Le Chiese arrow Chiesa di Santa Maria della Provvidenza
Chiesa di Santa Maria della Provvidenza
PDF Stampa E-mail
E' la chiesa del Camposanto, annessa al convento e fu edificata per volere della Regina Sancia nell'anno 1315, per evitare che i monaci, rifugiati in grotte ed anfratti della zona in seguito al terremoto che aveva distrutto il Convento di San Benedetto, decidessero di tornare ciascuno nel Convento d'origine.
La regina interessò il marito, Re Roberto d'Angiò, affinchè approvasse il progetto di costruzione di un nuovo complesso conventuale in luogo del vecchio. Il Re, oltre all'approvazione del progetto, mise a disposizione dei fondi, nonché l'opera di una squadra di muratori che erano impegnati nel Reale Cantiere di Napoli, da affiancare ai monaci di San Francesco che poterono, in tal modo, portare a termine l'opera in breve tempo.
I lavori condotti furono molto apprezzati dalla regina per la vastità dei locali e dei servizi, nonché per le caratteristiche formali e spaziali dell'opera. L'unico motivo di insoddisfazione furono le ridotte dimensioni della Cappella annessa al complesso conventuale che la regina, come pure la cittadinanza, avrebbe voluto ampia e capace di sopperire a tutte le funzioni mortuarie.
Informato il re dell'accaduto, la regina chiese di far approntare un progetto per la costruzione di una Chiesa Cimiteriale da erigere accanto al convento: ancora una volta il re finanziò la nuova costruzione ed inviò lo stesso gruppo di "muratori regi" e di tecnici che in poco tempo innalzano la nuova fabbrica.
L'amministrazione del tempo fece apporre sulla facciata della chiesa, a ricordo della nuova realizzazione, la seguente lapide che oggi non compare più: 
QUESTA CHIESA E QUESTO CONVENTO
VOLLE CREARE LA
REGINA SANCIA D'ARAGONA CHE I MONACI
DI SAN FRANCESCO
INNALZARONO
ED IL VESCOVO PIETRO DI CATALOGNA
BENEDI' ALLA PRESENZA
DI RE ROBERTO D'ANGIO' E DELLA
REGINA SANCIA, CON LA
PARTICOLARE BENEDIZIONE DI PAPA
CLEMENTE V°, NELL'ANNO 1315.
Durante la prima guerra mondiale la chiesa fu adibita ad ospedale.
Il terremoto del Vulture del 1930 ha distrutto chiesa e convento
 
 
< Prec.   Pros. >
 

Versioni accessibili